AQMA ITALIA, continua il suo impegno scientifico con la pubblicazione di uno studio clinico su Medronys epato® nella steatosi epatica non alcolica (NAFLD) .

Lo studio, pubblicato sul Journal of Gastrointestinal & Digestive System, ha valutato l’impiego di Medronys epato in pazienti affetti da NAFLD, analizzando il miglioramento dei parametri ematici, dei risultati ecografici e della sintomatologia associata, insieme al profilo di tollerabilità.

Perché scegliere un integratore con studi clinici

I risultati hanno mostrato che, già dopo 45 giorni e ulteriormente dopo 90 giorni di trattamento, Medronys epato è risultato efficace nella diminuzione dei livelli degli enzimi epatici (ALT, AST, ALP, GGT) e di ferritina, rispetto al placebo. I pazienti trattati con Medronys epato hanno migliorato la steatosi epatica all’esame ecografico, rispetto ai pazienti del gruppo placebo. Inoltre, il trattamento con Medronys epato è risultato sicuro e ben tollerato, data l’assenza di eventi avversi manifestati nel corso dello studio.

In conclusione, il complesso silimarina, vitamina C, vitamina E, coenzima Q10 e selenometionina (Medronys epato) ha migliorato i parametri ematici (ALT, AST, ALP, GGT e ferritina) e i sintomi nei pazienti con NAFLD, con alta tollerabilità e soddisfazione dei pazienti.

Per maggiori approfondenti, clicca qui.